IL TRAINING AUTOGENO, STRUMENTO DI BENESSERE

 

Che cos’è?

Si tratta di una tecnica di rilassamento, uno strumento di aiuto psicosomatico introdotto da J.H. Schultz che lo ha definito “metodo di auto distensione da concentrazione psichica”. Se il training viene praticato costantemente e correttamente, attraverso un meccanismo di autosuggestione, consente un addestramento al cambiamento psicofisico, una maggiore conoscenza di se stessi, una fuga dallo stress quotidiano diventando per l’individuo una risorsa dalle grandi potenzialità, dal miglioramento delle performances alla risoluzione di disagi psicosomatici di vario tipo.

Alla base del metodo…

L’allenamento agli esercizi permette, dopo l’iniziale fase di addestramento, di raggiungere i primi benefici psicofisici immediati e gli effetti a lungo termine di cambiamento dei processi psicosomatici negativi, grazie alla ripetizione di formule autogene. Si tratta dunque di una tecnica che agisce su tre livelli parallelamente: fisiologico, favorendo l’equilibrio del Sistema Nervoso Autonomo e del sistema endocrino; fisico, migliorando lo stato di benessere e salute; psicologico, alleviando la mente da pensieri negativi e angoscianti e stimolando la concentrazione. Gli esercizi consentono il riposo dell’organismo stressato e allo stesso modo permettono di passare gradualmente ad una maggiore consapevolezza e controllo delle reazioni corporee.

“Training” vuol dire “allenamento”, “autos” vuol dire “da se” e “genos” significa “che si genera” . L’etimologia della denominazione della tecnica spiega dunque i suoi obiettivi: rendere una persona in grado di svolgere autonomamente le sessioni di training autogeno dopo un’ iniziale guida dell’esperto psicologo. Si tratta dunque di una forma di apprendimento in grado di modificare le nostre connessioni cerebrali e produrre risposta positiva in base a determinati stimoli.

Esercizi del Training Autogeno

Dopo un esercizio propedeutico (esercizio della calma, ossia controllo degli stati d’ansia e confusione) sono previsti due esercizi fondamentali e quattro complementari .

Il primo esercizio fondamentale è quello della pesantezza che consente il raggiungimento di uno stato di rilassamento muscolare, estremamente utile per affrontare problematiche del dolore, cefalee muscolo tensive e insonnia.

Il secondo esercizio fondamentale è quello del calore che consente di ottenere cambiamenti a livello circolatorio accrescendo il rilassamento e la mobilità muscolare.

Tra gli esercizi complementari vi è quello del cuore che permette il contatto con il proprio ritmo vitale consentendo la regolazione di eventuali aritmie cardiache di origine psicosomatica, componenti fondamentali di molti stati d’ansia.

Con l’esercizio del respiro si impara a liberare la funzione respiratoria da aspetti psicologici che tendono ad alterarla. Ad esempio, un’attivazione ansiosa comporta un’accelerazione del respiro con conseguente scarsa ossigenazione e dunque capogiri e svenimenti.

L’esercizio del plesso solare coinvolge molti organi interni quali intestino, fegato, pancreas, milza, rene e surrene, che convogliano tutti verso lo stesso ganglio nervoso, mediatore del loro funzionamento.  L’esercizio è particolarmente benefico per chi somatizza tensioni psicologiche sul tratto gastro-intestinale, bersaglio diffuso, tanto da essere noto come “secondo cervello”.

Infine l’esercizio della fronte fresca interviene a livello fisico nel controllo dell’afflusso del sangue al cervello e a livello psicologico sulla capacità di allontanare pensieri pesanti  a favore di una mente fresca e lucida.

Apprendimento della tecnica

E’ necessario ricorrere ad uno psicologo o medico specializzato. Esiste anche la possibilità di seguire un vero e proprio percorso psicologico attraverso la psicoterapia autogena.

Ambiti di applicazione

  • Psicologia della salute (promozione del benessere)
  • Psicologia clinica (trattamento stati ansiosi e depressivi, fobie, disfunzioni sessuali, somatizzazioni)
  • Psicologia del lavoro
  • Psicologia dello sport

 

A cura della Dr.ssa Federica Cosenza

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...